fbpx
  • STEFANO MATTEO

    “Non è affatto facile scolpire la materia, dar vita ad un’anatomia partendo da un ammasso informe. Ancor più difficile è donare un’anima alla creazione ultimata per farla vivere. Le opere di Stefano Matteo hanno un’anima viva che si mostra al di fuori della materia, un’aura che circonda i suoi soggetti; ma ancor prima dell’anima, le sue opere sono in possesso di quella giusta proporzione tra pieni e vuoti che fa di una scultura un’opera d’arte in quanto tale.” B.C. Stefano MATTEO, nato in provincia di Lecce nel 1973 , autodidatta . Ha sempre avuto la passione per l’arte. Inizia a scolpire , nel tempo libero , nel 2016 realizzando l’opera…

  • GILBERTO STEFANI

    “È la poliedricità dell’artista che accentua il talento dello stesso. È soddisfacente notare come il pittore sia in grado di spaziare da una corrente all’altra, senza preoccuparsi delle difficoltà che, talvolta, l’arte impone. Gil, allora, si rivela un artista completo che può vantarsi di essere tale.” B. C.   Gilberto Stefani nasce a Sambuca Pistoiese nel novembre del 1949, artisticamente di forma presso l’Accademia delle Belle Arti di Douai in Francia. Durante la sua formazione ha l’occasione di essere seguito da G. Delahay. Si accosta a varie correnti, tra cui l’impressionismo, astrattismo, il surrealismo, cimentandosi anche in figurativo e criptografico. Numerose le esposizioni avvenute durante la sua carriera artistica, e…

  • PASCELUPO – ROBERTO SESTILIO BELLUCCI

    “Nella visione primitiva e complessiva di un’opera, il primo elemento che attira il mio occhio è il colore. Che sia un’opera astratta o figurativa, personalmente, non è importante. Il mio occhio cerca un equilibrio dettato dai cromatismi accostati tra loro, una pace che dalla visione viene trasmessa poi alla mente. Lì trovo gradimento, e sono certa che ogni osservatore venga attirato dal colore ancor prima di soffermarsi nel soggetto. Il primo impatto è puro, non è contaminato dall’intenzionalità o dal gusto. Io, nelle opere di Bellucci, o meglio chiamato Pascelupo, ho trovato tutta la serenità di cui il mio occhio aveva bisogno, e  sostengo fortemente che non è mai facile…